L’istituto

Il Switzerland Institute in Venice è stato costituito nel 2015 su iniziativa di Luigi Marco Bassani, Carlo Lottieri e Daniele Velo Dalbrenta al fine di affermare le tesi più coerenti del liberalismo contemporaneo: in tema di libertà individuale e proprietà privata, da un lato, e di concorrenza istituzionale e diritto di secessione, dall’altro.

Il riferimento alla Svizzera nella denominazione dell’istituto (il quale intende operare lungo l’asse Lugano-Milano-Venezia) nasce dalla volontà di vedere nel successo elvetico un’occasione di riflessione per l’intera Europa e più specificamente per l’Italia. L’obiettivo è mostrare come quella svizzera sia una sorta di “utopia realizzata”: un modello imperfetto, naturalmente, ma che può aiutare a dirigersi nella giusta direzione.

Sul piano operativo l’istituto sviluppa la propria opera con la promozione di studi e saggi, l’organizzazione di dibattiti e la presentazioni di volumi, nell’obiettivo di rappresentare un luogo di ricerche originali che condizionino il dibattito accademico e stimolino i giovani studiosi a percorrere strade nuove. L’auspicio è valorizzare e rafforzare un filone di ricerche teoriche le cui potenzialità restano in larga misura inespresse.

© Copyright 2015/6 by Switzerland Institute in Venice - Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione non autorizzata - Credits: www.endea.it

Log in with your credentials

Forgot your details?